8 MARZO

In occasione della Giornata Internazionale della Donna Orientamenti – #Progettiamocilfuturo propone una serie di incontri con testimonial ed esperti che ci accompagneranno in un viaggio per costruire assieme un nuovo immaginario.

È importante presentare un’immagine realistica del mondo del lavoro, che tenga il più possibile conto della sua anima articolata e diversificata, e fornisca a studenti e studentesse consapevolezza delle diverse carriere, anche quelle in ambito scientifico-tecnologico e delle competenze necessarie per intraprenderle.

Testimonial e esperti ci accompagneranno in un viaggio per costruire assieme un nuovo immaginario

Ecco le nostre proposte per vivere l’8 Marzo con noi:

Gli studenti della scuola primaria incontrano in un webinar:

Alessandra Sciutti Ricercatrice responsabile dell’unità CONTACT – Cognitive Architecture for Collaborative Technologies presso l’Istituto Italiano di Tecnologia. Con il suo gruppo è stata testimonial per Barbie Ingegnere Robotico su Barbie magazine (Mattel) per promuovere le discipline STEM tra bambine e ragazze.
La sua ricerca è volta allo studio dei meccanismi sensoriali, motori e cognitivi alla base dell’interazione umana, con l’obiettivo tecnologico di progettare robot in grado di interagire in modo naturale con noi uomini.

Martina Cardillo ricercatrice presso l’Istituto di Astrofisica e Planetologia Spaziali di Roma (IAPS-INAF). Si occupa dell’ astrofisica delle alte energie, che riguarda tutti gli eventi più fantasmagoricamente energetici dell’universo e che producono raggi gamma senza, purtroppo, farci diventare Hulk. Oltre a studiare l’Universo, Martina ama raccontarlo a piccoli e grandi e lo fa in ogni modo possibile, tramite il suo Istituto (Notti della Ricerca, Edu-INAF, Gruppo Storie), ma anche con collaborazioni esterne (Astronomitaly, Rione Roma) e a livello personale (radio, riviste, pagine social, canale youtube)

dalle ore 09:00 alle 10.00

Gli studenti della scuola secondaria di I grado incontreranno in un webinar i testimonial:

Monica Gori – diplomata in un liceo artistico e laureata in psicologia ed ha un dottorato in tecnologie umanoidi, è oggi responsabile del gruppo U-VIP Unità per Persone con Disabilità Visiva presso l’Istituto Italiano di Tecnologia, è stata protagonista del documentario “Women of Science” realizzato dalla RAI in collaborazione con EBU (European Broadcasting Union). La sua ricerca è volta allo studio dei meccanismi neuroscientifici alla base dello sviluppo multisensoriale del bambino, con l’obiettivo tecnologico di sviluppare nuove tecnologie responsabili e intelligenti in modo da migliorare la qualità della vita di bambini e adulti con e senza disabilità con interventi nella riabilitazione, gioco e apprendimento.

Simonetta Di Pippo, astrofisica, Direttrice del SEE Lab e Professore di Practice in SDA Bocconi, visiting professor a NYUAD, già Direttore di UNOOSA, dei Voli Umani in ESA, dell’Osservazione dell’Universo in ASI. Autore di Space Economy – la nuova frontiera dello sviluppo e di Luna Laboratorio di Pace. Accademica della IAA e membro del WEF Global Future Council per lo spazio. Nel 2009, ha fondato WIA-Europe; nel 2017 è diventata International Gender Champion dell’ONU. Nel 2008, l’IAU ha nominato l’asteroide 21887 “dipippo”. Prima donna a ricevere il premio Hubert Curien, nel 2022 e’ stata inserita nella IAF Hall of Fame

Silvia Taviani, Coordinatrice Centro Ricerche, Save the Children Italia, condividerà i risultati del Rapporto Mamme Equilibriste – report annuale che riporta la situazione delle donne e delle mamme in Italia e, in particolare, del divario di genere nel lavoro e nella cura famigliare.

dalle ore 10:00 alle 11.30

Gli studenti della scuola secondaria di II grado e dei corsi IeFP incontrano in un webinar i testimonial:

Roberta Ivaldi – scienziata che guida un team di ricerca nei mari dell’Artico ed è stata nominata dall’Unesco “paladina degli oceani”.

Lorenza Franca Franzino – Ingegnere chimico ora Presidente di Ansaldo Energia, ha ricoperto posizioni apicali nel settore dell’industria privata ed è stata membro del consiglio di amministrazione di diverse società italiane.

Beatrice Carabelli, di Fondazione Ansaldo, ripercorrerà – attraverso un racconto fatto di immagini e suggestioni provenienti dai documenti d’archivio – le tappe fondamentali e i passi compiuti dalle donne per ottenere, con fatica e determinazione, la loro emancipazione e un giusto riconoscimento nel mondo del lavoro.

dalle ore 11:30 alle 13.00