Dal 4 all’11 febbraio ci sarà la prima
Settimana nazionale delle discipline STEM

Per la prima volta in Italia si terrà la Settimana Nazionale delle discipline scientifiche, tecnologiche, ingegneristiche e matematiche la cui mission è promuovere l’orientamento, l’apprendimento, la formazione e l’acquisizione di competenze nell’ambito di tali discipline.

Partecipa con Orientamenti – #Progettiamocilfuturo! 

Con il nostro progetto puoi portare i professionisti di questi settori direttamente nella tua scuola, per stimolare la curiosità degli studenti e la conoscenza di queste discipline.

La partecipazione degli alunni della scuola secondaria di II grado potrà esser riconosciuta come attività PCTO. L’attività proposta può far parte delle azioni di Orientamento previste dalle linee guida emanate con il Decreto Ministeriale 328/2022.

Perché una settimana dedicata alle STEM?

Il 24 novembre 2023, con la legge 187, è stata istituita la “Settimana nazionale delle discipline scientifiche, tecnologiche, ingegneristiche e matematiche”, note con la sigla STEM (Science, Technology, Engineering, Mathematics), al fine di sensibilizzare e di stimolare l’interesse, la scelta e l’apprendimento di tali discipline. 

Queste quattro discipline rappresentano settori fondamentali che si intersecano tra loro, promuovendo una comprensione approfondita del mondo che ci circonda e stimolando l’innovazione tecnologica.
Le STEM sono alla base delle innovazioni tecnologiche che guidano il progresso nella società: sono responsabili dello sviluppo di nuove tecnologie, software, dispositivi medici, soluzioni energetiche e molto altro ancora.
Le carriere che possono essere intraprese grazie allo studio delle STEM sono sempre più richieste nel mercato del lavoro globale. Le aziende cercano professionisti qualificati in queste discipline per guidare l’innovazione, la ricerca e lo sviluppo tecnologico, senza trovarne a sufficienza in quanto in Italia ancora pochi giovani scelgono percorsi di studio in questi settori ritenendoli spesso troppo difficili. Questo divario si accentua ancora di più se pensiamo alle ragazze: su 100 ragazze iscritte all’università solo 18 frequentano corsi STEM, legati quindi alle discipline tecniche scientifiche, ossia quei corsi che abilitano alle competenze che sono sempre più richieste dal mercato del lavoro.
In un momento storico in cui questa richiesta è destinata ad aumentare ulteriormente non prendere in considerazione questi percorsi esclude ragazzi e ragazze da tantissime opportunità: si trova meno lavoro e ci si occupa in professioni che sono meno pagate.

L’incontro con i testimonial gioca un ruolo significativo nell’aiutare gli studenti a esplorare, chiarire e definire meglio le scelte relative al proprio percorso professionale e formativo: consente agli alunni di ottenere informazioni che siano significative e insieme provenienti da fonti qualificate, contribuendo a una maggiore consapevolezza e all’abbattimento di stereotipi e pregiudizi.

8 febbraio, webinar per docenti e genitori: le professioni STEM

Genitori e docenti potranno partecipare al webinar (ore 18.00) organizzato da Orientamenti-#Progettiamocilfuturo in collaborazione con le Camere di Commercio di Genova e delle Riviere di Liguria sulle professioni STEM alla luce dei trend del mondo del lavoro e dei futuri fabbisogni occupazionali: gli esperti presenteranno gli ultimi dati statistici della banca dati Excelsior, lo strumento, realizzato dall’Unione Italiana delle Camere di commercio in collaborazione con ANPAL e l’Unione Europea, che fornisce annualmente i dati di previsione sull’andamento del mercato del lavoro e sui fabbisogni professionali e formativi.

L’incontro sarà riconosciuto come attività formativa per il personale docente (art. 1 c. 124 della legge 107/2015 e ai sensi del DM 797/2016. Verrà rilasciato attestato di partecipazione ai docenti.